Libri,  Thriller

L’uomo del labirinto, di Donato Carrisi

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Recensione: L’uomo del labirinto è l’ottavo romanzo di Donato Carrisi. La sua prima edizione risale al dicembre del 2017 ed è edito Longanesi.

l'uomo del labirinto,  l'autore donato carrisi

La trama

È nel cuore di una notte afosa che Samantha Andretti riemerge dal buio che l’aveva inghiottita quindici anni prima.

Tredicenne rapita e a lungo tenuta prigioniera, Sam ora è improvvisamente libera e, traumatizzata e ferita, è ricoverata in una stanza d’ospedale. A indagare sulla sua scomparsa, saranno il dottor Green e l’investigatore privato Genko. Saranno indagini molto diverse tra loro. La prima, un vero e proprio viaggio nella mente di Samantha. La seconda, invece, sul campo, percorrendo vie traverse al solo scopo di venire a capo di questo enorme enigma.

L’Uomo del Labirinto l’ha tenuta prigioniera per quindici anni. E ora è scomparso.

Analisi di L’uomo del labirinto

Balvi – Book Crush segnalibro con Disegno Divertente di Un Personaggio schiacciato dal Libro. in plastica e Misura 13 cm

L’uomo del labirinto, come accennato in precedenza, è l’ottavo romanzo di Donato Carrisi. Tra le sue pubblicazioni precedenti troviamo La ragazza nella nebbia, dal quale nel 2017 è stato tratto un film.

In questo romanzo si nota sin dalle primissime pagine un senso di inquietudine che accompagnerà il lettore per tutta la durata del libro. Sam, così debole e con una gamba ingessata, si trova sul letto di un ospedale, al sicuro dalle grinfie del suo rapitore. L’uomo del labirinto è scomparso senza lasciare traccia. E potrebbe essere ovunque e da nessuna parte.

Per quel che riguarda i personaggi, oltre a Samantha, sono due i principali: il dottor Green e l’investigatore Genko. Entrambi caratterizzati molto bene e con peculiarità decisamente differenti. Da una parte il profiler “alternativo”, colui che trova il miglior campo di indagine nella mente delle vittime. Dall’altra un detective dalle abilità fuori dal comune, con una sola falla nel suo passato professionale: il caso della scomparsa di Sam.
È in questo contesto, in una città senza  nome sita in nessun luogo, che il lettore dovrà districarsi per raggiungere la verità. Chi è L’uomo del labirinto? Dove si trova adesso?

Un’indagine impossibile, che chiama chiunque si appresti a leggere il romanzo, a divenire parte attiva dell’inchiesta.

Le mie opinioni su L’uomo del labirinto

Da vera appassionata di thriller, non potevo non catapultarmi su una copia di questo romanzo il giorno stesso della sua uscita! Avevo già letto tutti gli altri libri di Carrisi, pertanto sapevo già che la mia personale sfida sarebbe stata persa in partenza. Per chi non sapesse di cosa sto parlando, ritengo che ogni autore thriller lanci ai suoi lettori una sfida: scoprire il colpevole prima della rivelazione finale.

Bene, tornando a noi, una volta appurato che sarebbe stato inutile scervellarmi a trovare un colpevole, ho iniziato la mia lettura.
Senza sorprendermi troppo, ho rinvenuto uno stile molto scorrevole che mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine del romanzo. L’ho letto in circa dodici ore! La suspense che le parole di Carrisi infondono, non permette un allontanamento volontario. (Che sia lui in persona l’uomo del labirinto?)

Bunny

La presenza di un personaggio in particolare mi ha inquietato non poco. Un uomo con la maschera di un coniglio dagli occhi a forma di cuore. Un’immagine così innocente che va in netto contrasto con l’atmosfera che viene a crearsi! E credo sia stato proprio questo mix di innocenza e mistero insieme, a far sì che Bunny divenisse il personaggio più inquietante di cui abbia mai letto. La mente viaggia tra mille domande. Chi è Bunny? Chi c’è sotto la maschera? Qual è il suo ruolo in tutta questa storia?

Tutte queste domande troveranno delle risposte, ma vi assicuro che l’ansia che proverete ogni volta che vedrete un uomo con la testa di coniglio, quella non la dimenticherete con facilità!

Consiglieresti L’uomo del labirinto?

Se siete amanti del thriller psicologico, se vi piace scervellarvi dietro a indizi non dati e porvi domande anche dopo aver finito la lettura, è impossibile non amare L’uomo del labirinto. Se invece siete dei neofiti, probabilmente di consiglierei di iniziare con La ragazza nella nebbia, un po’ più semplice, ma ugualmente appassionante. Il libro perfetto per chi si vuole avvicinare al genere senza però tralasciare la qualità!

Se non conoscevate questo titolo e vi ho incuriositi, potete acquistarlo al link che vi lascio qui sotto:

https://amzn.to/30VA92L

Leave a Reply